Archivio per maggio, 2007

Ricordi di naja

Pubblicato: 31 maggio 2007 in Humor

Guarda un po’ cos’è saltato fuori dopo oltre tre anni dal congedo…

REGISTRO DEL PIANTONE CAMERATE
DAL 10/11/2003 AL 11/11/2003

Ore 08.30 – Prendo regolare consegna del registro del piantone e della testata nucleare dall’Av. Bin Laden. Tutto ok.
Ore 08.36 – Mi accingo a disinnescare la testata. Perdo il braccio sinistro nel tentativo. Tutto ok.
Ore 09.02 – Inizio a svolgere le pulizie nei bagni e nel corridoio. Tutto ok.
Ore 09.11 – Rinvengo mina inesplosa nella turca n° 3. Ecco spiegato come mai non scarica. Tutto ok.
Ore 09.25 – Durante la pulizia degli specchi noto che non appare la mia immagine riflessa. Tutto ok.
Ore 09.43 – Scovato uovo di velociraptor nell’armadio nei bagni. Tutto ok.
Ore 10.00 – Lo spirito di Elvis Presley si manifesta ai miei occhi nella doccia n° 1. Tutto ok.
Ore 10.19 – Autobomba irrompe dalla finestra della camerata n° 58 e si dirige verso i bagni. Tutto ok.
Ore 10.40 – Rinvengo corpo privo di testa nello sgabuzzino. Procedo all’identificazione mediante calco dei denti. Operazione fallita. Tutto ok.
Ore 10.57 – Concludo le pulizie. Tutto ok.
Ore 11.14 – I muri sudano sangue. Già visto. Tutto ok.
Ore 11.35 – Mi reco a mensa per il pranzo. Mi faccio momentaneamente sostituire dalla Morte. Tutto ok.
Ore 12.54 – Rientro e riprendo le mansioni. Noto un considerevole calo di avieri nelle camerate. Tutto ok.
Ore 12.55 – Procedo ad ispezionare le camerate. Tutto ok.
Ore 13.01 – Scovato buco spazio-temporale nella Camerata n° 51. Procedo alla relativa ispezione. Incontro Re Artù. Tutto ok.
Ore 13.13 – Noto la presenza di una botola nella camerata n° 57. Procedo ad aprirla. Si tratta di una semplice fossa comune. Tutto ok.
Ore 13.40 – Trovato sarcofago di Im-Oh-Tep nella camerata n° 55. Tutto ok.
Ore 14.00 – L’Av.Sc. Rottoli entra in coma. Tutto ok.
Ore 14.21 – Vedo la gente morta. Tutto ok.
Ore 14.41 – Viene spodestato il Comandante della 1^ Regione Aerea ad opera di Yasir Arafat. Tutto ok.
Ore 14.50 – Il piazzale viene presidiato da fondamentalisti del Gay Pride. Tutto ok.
Ore 15.09 – Sorprendo l’Av.Sc. Tognetti intento a fare atti di necrofilia in bagno. Tutto ok.
Ore 15.20 – Ispezione alle camerate da parte del Papa. Saluto il fregio. Tutto ok.
Ore 15.46 – Il pontefice acconsente ad esorcizzare L’Av.Sc. Basilico, il quale sembra posseduto dallo spirito di Mary Poppins. Tutto ok.
Ore 16.15 – Noto degli zingari aggirarsi nel piazzale, i quali procedono anzitempo all’ammaina bandiera e sostituiscono la medesima con quella dei pirati. Siamo sotto assedio. Tutto ok.
Ore 16.22 – Trovo fallo posticcio. Lo uso come fermacarte. Tutto ok.
Ore 16.29 – Digerisco il pranzo di lunedì scorso. Tutto ok.
Ore 16.35 – Mi accingo a fare uso di stupefacenti. Tutto ok.
Ore 16.40 – Mi sembra di vedere Nonna Papera che balla la lap dance in bagno. Tutto ok.
Ore 16.53 – L’Av.Sc. Martone evoca Satana dal pranzo avanzato. L’evocazione ha esito fallimentare. Tutto ok.
Ore 17.16 – Perquisisco gli armadietti presenti in corridoio e in uno di questi scovo un aviere che crede di essere Obi-Wan Kenobi e sussurra: “Usa la forza”. Tutto ok.
Ore 17.20 – Vengo burbizzato. Tutto ok.
Ore 17.36 – Termino di pinciare. Tutto ok.
Ore 17.43 – Pratico vivisezione sull’Av.Sc. Croci. Operazione riuscita. Procedo allo smercio dei relativi organi. Tutto ok.
Ore 17.59 – Crocifissione di massa in corso nella camerata n° 55. Tutto ok.
Ore 18.32 – L’Av.Sc. Grassani partorisce entità demoniaca. Cala il silenzio nell’ala. Tutto ok.
Ore 18.39 – Mi reco a mensa per la cena. Mi faccio nuovamente sostituire dalla Morte. Tutto ok.
Ore 19.35 – Rientro e riprendo la postazione. Denoto nuovamente un curioso calo di avieri. Tutto ok.
Ore 19.48 – Nella camerata n° 54 è in corso un remake del film “Ghost” in versione gay. Tutto ok.
Ore 19.53 – Attuo operazione di lobotomia sull’Av.Sc. Gentile con esito fallimentare. Procedo alla relativa cerimonia funebre. Tutto ok.
Ore 20.18 – Pigiama party in corso nella camerata n° 53. Tutto ok.
Ore 20.36 – In bagno viene allestito un altare sacrificale. Ha inizio la Messa Nera. Avverto il personale di giornata dell’accaduto, il quale mi rincuora dicendomi: “Tutto ok.”
Ore 20.38 – L’Av.Sc. Rottoli risorge. Tutto ok.
Ore 20.42 – Scovati corpi semidecomposti nella camerata n° 52. Secondo le analisi risalgono a un suicidio di massa organizzato dalla setta di Andromeda. Tutto ok.
Ore 21.03 – Scoperto giro di scommesse all’interno dell’ala su avieri dediti alla roulette russa. Punto la busta paga futura sull’Av. Panico. Perdo miseramente. Non proprio tutto ok.
Ore 21.24 – La fine del mondo è vicina. Tutto ok.
Ore 21.40 – Mi appare Virgilio in sogno. Mi mostra Inferno, Purgatorio e Paradiso. Accarezzo l’idea di raccontare l’esperienza in un’opera. Tutto ok.
Ore 22.28 – Osservo la luna tingersi di sangue. I quattro cavalieri dell’Apocalisse si stanno avvicinando. Tutto ok.
Ore 22.50 – L’Av.Sc. Rossoni è affetto da mutazioni genetiche. Tutto ok.
Ore 23.12 – Odo delle urla strazianti provenire dai bagni. Tutto ok.
Ore 23.14 – Trovo scie di sangue nei corridoi. Qualcosa ha trascinato dei corpi nelle turche. Rinvengo mano mozzata. Tutto ok.
Ore 23.30 – Eseguo personalmente il contrappello. Sono apparentemente solo. Tutto ok.
Ore 23.46 – Mi chiudo nella stanza del piantone con il presente registro. Tutto ok.
Ore 23.50 – Odo dei rumori provenire da sotto il posto branda n° 3. Tutto ok.
Ore 23.52 – Procedo alla redazione del testamento. Tutto ok.
Ore 04.55 – Mi reincarno nell’estintore (matr. n° 455208). Tutto ok.
Ore 06.30 – Sveglia. Tutto ok.
Ore 07.25 – Alzabandiera e colazione. Tutto ok.
Ore 08.30 – Lascio in consegna il registro all’Av. Raffaele. Tutto ok.

Crimen Sollicitationis

Pubblicato: 30 maggio 2007 in Apostasia

… e io ero convinto che Beppe Grillo avesse esagerato allo spettacolo di Busto Arsizio, quando definì Papa Benedetto XVI l’amministratore delegato dello Stato del Vaticano.
Non solo non è una battuta di cattivo gusto.
Non è affatto una battuta.
Questo è la conferma che chi è schifato dalla Chiesa (intesa come istituzione) non ha tutti i torti:

Little Tortilla Boy

Pubblicato: 23 maggio 2007 in Intrattenimento

I trailer dei film d’azione sono l’esempio di come si può gabbare il pubblico pompando al massimo le scene più incandescenti, dando l’impressione che il film in questione sia carico di ritmo… una scarica di adrenalina… un perfetto connubio di esplosioni e inseguimenti.
E non serve chissà cosa. Basta un po’ di creatività e il risultato può essere impressionante.

Pablo Francisco al Tonight Show di Jay Leno

Insomma… mai valutare un libro dalla copertina o un film dal trailer.
Magari potreste sentirvi presi per i fondelli andando a vedere film come Mary Poppins, School Of Rock, Shining, Rain Man, Mrs Doubtfire Ace Ventura.

La Cicala e la Formica

Pubblicato: 2 maggio 2007 in Humor

VERSIONE CLASSICA
La formica lavora tutta la calda estate; si costruisce la casa e accantona le provviste per l’inverno.
La cicala pensa che, con quel bel tempo, la formica sia stupida; ride, danza, canta e gioca tutta l’estate.
Poi giunge l’inverno e la formica riposa al caldo ristorandosi con le provviste accumulate mentre la cicala trema dal freddo, rimane senza cibo e muore.

VERSIONE AGGIORNATA
La formica lavora tutta la calda estate; si costruisce la casa e accantona le provviste per l’inverno.
La cicala pensa che, con quel bel tempo, la formica sia stupida; ride, danza, canta e gioca tutta l’estate.
Poi giunge l’inverno e la formica riposa al caldo ristorandosi con le provviste accumulate.

La cicala tremante dal freddo organizza una conferenza stampa e pone la questione del perché la formica ha il diritto d’essere al caldo e ben nutrita mentre altri meno fortunati muoiono di freddo e fame.
La televisione organizza delle trasmissioni in diretta che mostrano la cicala tremante dal freddo nonché degli spezzoni della formica al caldo nella sua confortevole casa con l’abbondante tavola piena di ogni ben di Dio.

I telespettatori sono colpiti dal fatto che, in un paese così ricco, si lasci soffrire la povera cicala mentre altri vivono nell’abbondanza.
I sindacati manifestano davanti alla casa della formica in solidarietà della cicala mentre i giornalisti organizzano delle interviste domandando perché la formica è divenuta così ricca sulle spalle della cicala ed interpellano il governo perché aumenti le tasse della formica affinché essa paghi la sua giusta parte.

In linea con i sondaggi il governo redige una legge per l’eguaglianza economica ed una (retroattiva all’estate precedente) antidiscriminatoria.
Le tasse sono aumentate e la formica riceve una multa per non aver occupato la cicala come apprendista, la casa della formica è sequestrata dal fisco perché non ha i soldi per pagare le tasse e le multe: la formica lascia il paese e si trasferisce in Liechtenstein.

La televisione prepara un reportage sulla cicala che, ora ben in carne, sta terminando le provviste lasciate dalla formica nonostante la primavera sia ancora lontana.
L’ex casa della formica, divenuto alloggio sociale per la cicala, comincia a deteriorasi nel disinteresse della cicala e del governo.
Sono avviate delle rimostranze nei confronti del governo per la mancanza di assistenza sociale, viene creata una commissione apposita con un costo di 10 milioni.

Intanto la cicala muore di overdose mentre la stampa evidenzia ancora di più quanto sia urgente occuparsi delle ineguaglianze sociali; la casa è ora occupata da ragni immigrati.
Il governo si felicita delle diversità multiculturali del paese così aperto e socialmente evoluto.
I ragni organizzano un traffico d’eroina, una gang di ladri, un traffico di mantidi prostitute e terrorizzano la comunità.
Il partito della sinistra propone l’integrazione perché la repressione genera violenza e violenza chiama violenza.