Archivio per luglio, 2007

My Number One

Pubblicato: 22 luglio 2007 in Metallizzazione

Vorrei portare alla vostra attenzione una curiosa trasformazione in ambito musicale.
Dal mio punto di vista il risultato è di gran lunga migliorativo.

Helena Paparizou Versione originale

You’re my lover
undercover
You’re my secret passion and I have no other

You’re Delicious
So Capricious
If I find out you don’t want me I’ll be vicious

Say you love me
and you’ll have me
In your arms forever and I won’t forget it

Say you miss me
Come and kiss me
Take me up to heaven and you won’t regret it

You are the one
You’re my number one
The only treasure I’ll ever have
You are the one
You’re my number one
Anything for you ’cause you’re the one I love

You re my lover

You’re a fire
and desire
When I kiss your lips, you know, you take me higher

You’re addiction
my conviction
You’re my passion, my relief, my crucifiction

Never leave me
And believe me
You will be the sun into my raining season

Never leave me
And believe me
In my empty life you’ll be the only reason

You are the one
You’re my number one
The only treasure I’ll ever have
You are the one
You’re my number one
Anything for you ’cause you’re the one I love

Dream EvilVersione depurata

Annunci

James Ussher e il creazionismo

Pubblicato: 14 luglio 2007 in Apostasia

Tratto da Wikipedia:

James Ussher (1581-1656) fu arcivescovo anglicano di Armagh (Irlanda). È famoso per aver calcolato “scientificamente” in base alla Bibbia la data della creazione del mondo.
Il suo calcolo è contenuto nel libro Annales Veteris Testamenti, a prima mundi origine deducti (Annali dell’Antico Testamento, a partire dalla prima origine del mondo), pubblicato nel 1650: secondo Ussher, Dio creò l’Universo il 23 ottobre 4004 a.C., a mezzogiorno in punto […]
Il calcolo di Ussher divenne molto noto nei paesi di religione protestante ed è quello utilizzato in genere dai Creazionisti, che affermano tuttora la verità del racconto biblico: essi sostengono che Dio creò anche i fossili e le galassie lontane in allontanamento per mettere alla prova la fede dei cristiani.

 

È divertente notare che queste idee, nonostante siano state partorite attorno al 1600, non vengono ancora considerate per quello che sono (ovvero vaccate colossali). Addirittura nello stato del Kansas (USA), è stato introdotto l’insegnamento del creazionismo nelle scuole in alternativa alla teoria dell’evoluzione.
E in Italia non siamo conciati molto meglio, dato che:
– il “DJ” Livio Fanzaga (direttore pluri-laureato di Radio Maria) concorda con questa teoria;
– al TG2 (finanziato dalle nostre tasse) passano certi video altamente educativi e senza adeguato contradditorio;
– c’è gente che propone di posticipare l’insegnamento della teoria darwiniane nelle scuole solo dopo i diciassette anni.
Speriamo di non cadere così in basso anche noi…

D’altro canto bisogna riconoscere i meriti a questi fondamentalisti: sono ottime fonti d’ispirazione per satira e humor.
Senza di loro non avremmo il Pastafarianesimo e video spassosi come questo:

Passatempo

Pubblicato: 3 luglio 2007 in Humor

Tredici cose che puoi fare in un supermercato mentre accompagni la fidanzata/la mamma:

  1. Recupera 24 scatole di preservativi e mettili a caso nei carrelli degli altri clienti mentre non guardano;
  2. Programma tutte le sveglie del reparto casa in modo che suonino a intervalli di 5 minuti;
  3. Lascia una striscia di succo di pomodoro per terra in direzione del bagno;
  4. Avvicinati a un impiegato e digli con tono serio: “Codice 3 nel reparto casa” e osserva la sua reazione;
  5. Sposta un cartello “Attenzione – pavimento bagnato” in una zona con moquette;
  6. Monta una tenda nel reparto camping e dì al resto dei clienti che li inviti a entrare solo se ti portano dei cuscini dal reparto letti;
  7. Quando ti si avvicina una dipendente e ti chiede se ti può aiutare, inizia a piangere e chiedigli: “Perché non mi lasciate in pace!?”;
  8. Fissa la telecamera per la sicurezza e usala come specchio mentre peschi nel tuo naso;
  9. Mentre guardi i coltelli da macelleria, chiedi alla dipendente se sa dove sono gli antidepressivi;
  10. Vai in giro per il supermercato con aria sospettosa mentre fischietti la musica di Mission Impossible;
  11. Nasconditi dietro i vestiti e quando la gente si avvicina per dare un’occhiata dì a voce bassa: “Prendimi, prendimi”;
  12. Quando annunciano qualcosa al megafono, raggomitolati in posizione fetale e grida: “Ancora quelle voci!!”;
  13. Entra in un camerino e grida a voce alta: “Ehi… non c’è carta!”